Salta al contenuto principale
indicazioni_giocatori.png

Indicazioni
per i giocatori

Strategie

“Un comportamento ti ha fatto ammalare, un comportamento ti aiuterà a guarire”

Il disturbo da gioco d’azzardo non nasce dall’oggi al domani, ma segue una escalation nel corso del tempo. Ne consegue una modifica delle abitudini quotidiane, dei pensieri, delle relazioni, etc…Lavorare su strategie di comportamento e di pensiero, aiuta una ristrutturazione personale e anche cerebrale.
strategie.png
  • Gestione denaro

    • Cerca di avere a disposizione meno denaro possibile: attiva le domiciliazioni delle utenze e affitti, disattiva l’home banking dal tuo cellulare, disinstalla le app di pagamento digitale (Satispay….).
    • Fatti aiutare nella gestione del denaro: da un familiare o persona fidata, stabilendo una quota settimanale/giornaliera per le tue spese.
    • Puoi attivare una carta prepagata in modo da avere un credito a disposizione ricaricabile in caso di emergenza in modo istantaneo da chi ti sta sostenendo nel tutoraggio economico.
    • Rendiconta entrate ed uscite.
      Ricorda: il tutoraggio economico è un passaggio TEMPORANEO di TUTELA, utile a sostenerti nel percorso di cura. Non sarà per sempre e limita solo temporaneamente la tua libertà personale.
  • Come gestire la voglia di giocare

    • Curva del craving: l’attivazione di l'impellente voglia di giocare (craving) segue una struttura a campana. C’è una fase di salita, di acme e poi di discesa naturale del desiderio. Poter riconoscere i primi segnali é importante per interrompere l’aumento del desiderio.

      Cerca delle strategie per controllare la spinta a giocare. La fase acuta del desiderio é solo momentanea e si ridurrà spontaneamente.
  • Abitudini

    • Cerca di evitare i luoghi in cui giocavi: modificare l’itinerario quotidiano può esserti utile per diminuire la spinta a giocare.
    • Evita di entrare in tabaccheria. Se sei un fumatore fatti comprare le sigarette da altri.
    • Se giochi online, richiedi l’autoesclusione o imposta limiti di gioco giornalieri. Segnala alla tua casella di posta elettronica come “spam” le mail dei provider di gioco d’azzardo, in modo da non vederle.
    • Non guardare altri giocare d’azzardo anche online, perché fa aumentare il tuo desiderio di gioco. Inoltre l’algoritmo dei social che utilizzi si abituata a proporti contenuti legati all’azzardo: saltali e non interagirci, in modo da addestrare nuovamente il tuo social.
    • Riorganizza il tuo tempo: smettere o diminuire di giocare lascia un vuoto nelle tue giornate. Prova a dedicare quegli spazi vuoti ad attività per te piacevoli: attività sportive, ricreative…

      Attenzione: questa strategia potrebbe essere difficile all’inizio, in quanto il gioco d'azzardo "spegne" il piacere di tutte le altre attività. Non ti scoraggiare, il cambiamento richiede tempo. Sfrutta la ricaduta come esperienza di apprendimento.
chiedere_aiuto.png

Chiedere aiuto

Raccontare la tua storia di gioco alle persone che ti vogliono bene può esserti di aiuto: per quanto possa essere difficile, solo in questo modo potrai occuparti insieme a loro del problema, Valuta di intraprendere un percorso di sostegno e cura: sul territorio della Regione Piemonte sono attivi degli ambulatori e sportelli del Sistema Sanitario Nazionale che si occupano in maniera specifica del Disturbo da gioco d’azzardo. Sono:

  • Gratuiti
  • Non è necessaria l’impegnativa medica: basta mettersi in contatto con il Servizio presente sul tuo territorio e prendere un appuntamento. Puoi farlo direttamente nella sezione Trova il servizio
  • Se non puoi andare fisicamente negli Ambulatori, puoi prenotare una consulenza on line con operatori specializzati
  • Tutti i Servizi garantiscono il rispetto della Privacy
  • Se possibile coinvolgi un familiare o una persona di fiducia nel trattamento